Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...
Logo Agcom

PRESENTATA LA RELAZIONE ANNUALE 2021 DI AGCOM: UN RICONOSCIMENTO AL LAVORO MERITORIO DEI CORECOM

Relazione Annuale AGCOM 2021

Presentata oggi presso la Camera dei Deputati la Relazione annuale di AGCOM 2021. “Nella Relazione è contenuto un importante il riconoscimento al ruolo dei Corecom, a cui sono riconosciute funzioni di garanzia e di tutela dell’utenza nel settore delle telecomunicazioni a livello locale” afferma la Presidente del CORECOM, Marianna Sala.

La Relazione, illustrata dal Presidente di Agcom, Giacomo Lasorella, tocca i principali temi oggetto dell’attività di regolamentazione e vigilanza dell’Autorità: tutela del pluralismo informativo; garanzia della parità di accesso ai mezzi di informazione; tutela della dignità delle persone; tutela dei minori; vigilanza sul servizio pubblico radiotelevisivo; disciplina dello spettro radio in funzione di efficienza e pluralismo nell’utilizzo di una risorsa pubblica strategica; tutela degli utenti dei servizi di comunicazione elettronica e dei servizi postali; disciplina dell’accesso alle infrastrutture e neutralità delle reti. A queste competenze si sono aggiunte quelle, connesse con l’evoluzione della legislazione europea, relative al monitoraggio e alla regolamentazione dei nuovi mercati digitali.

 

Presidente AGCOM alla Camera dei Deputati

Uno specifico capitolo della Relazione è dedicato alle funzioni svolte dai Corecom di garanzia e di tutela dell’utenza nel settore delle comunicazioni a livello locale.

Viene, in particolare, evidenziata l’attività riguardante il monitoraggio del settore radiotelevisivo locale, che ha interessato complessivamente 258 emittenti con l’avvio di 87 procedimenti e il coinvolgimento attivo dei Corecom nella vigilanza in ordine alla corretta informazione sul tema della pandemia.

E’ stato inoltre rimarcato il ruolo svolto dai Corecom nella gestione in forma decentrata delle controversie tra operatori di comunicazione elettronica e utenti. Nel 2020, il volume complessivo delle istanze di conciliazione pervenute ha superato le 122 mila unità. Per quanto riguarda la definizione delle controversie, che può aver luogo qualora non vi sia stato accordo in sede di conciliazione, i Corecom hanno gestito circa 8.400 istanze.

Sono stati infine ricordati gli interventi dei Corecom sui temi della media education, finalizzati ad accrescere la consapevolezza dei giovani nell’uso dei sociale network e, in generale, dei servizi digitali. Sul punto è stato preannunciato l’avvio nei prossimi anni di iniziative di formazione sull’intero territorio nazionale in favore di insegnanti, famiglie e studenti relativamente all’uso delle tecnologie comunicative nel mondo della scuola e allo sviluppo di un pensiero critico rispetto ai flussi comunicativi contemporanei.