Trasmissioni dell'accesso

CHE COSA E’ L’ACCESSO

La Legge 14 aprile 1975, n. 103 “Nuove norme in materia di diffusione radiofonica e televisiva” consente a soggetti collettivi organizzati (associazioni di rilevante interesse sociale, culturale, professionale, ecc.; enti locali, gruppi etnici e linguistici, confessioni religiose, partiti, sindacati, ecc …) l'accesso ai programmi RAI a diffusione regionale per svolgere attività di comunicazione attraverso trasmissioni autogestite.
Le trasmissioni vengono realizzate in modo autonomo o con il supporto tecnico gratuito della sede regionale della Rai. I programmi devono essere prodotti in lingua italiana.
L’accesso alle trasmissioni radiofoniche e televisive della RAI regionale è regolato dal CORECOM sulla base del Regolamento approvato con delibera n. 34 del 9 settembre 2011.

Il CORECOM esamina le richieste di accesso, ne valuta l’ammissibilità e delibera i piani trimestrali delle trasmissioni radiofoniche e televisive, ripartendo tra i soggetti ammessi il tempo effettivo messo a disposizione dalla sede regionale della RAI; svolge inoltre attività di vigilanza sul rispetto degli impegni assunti dai soggetti ammessi all’accesso e sull’esecuzione dei piani trimestrali approvati.

 

COME INOLTRARE LA DOMANDA

Per agevolare la redazione della richiesta è stato predisposto un apposito modello (formato pdf) per la domanda con le relative istruzioni

DOMANDE TRIMESTRE LUGLIO - SETTEMBRE 2024

Termine di presentazione: 1° GIUGNO 2024.

Le richieste pervenute fuori termine verranno prese in esame per il Piano trimestrale delle trasmissioni del trimestre successivo.


Gli uffici del CORECOM sono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento ai seguenti recapiti:

telefono: ‬ 02/67482.518

mailcorecom.segreteria@consiglio.regione.lombardia.it

PEC: corecom@pec.consiglio.regione.lombardia.it

 

COME REGISTRARE GLI INTERVENTI

Il Centro di Produzione Rai di Milano rende disponibile lo studio TV5, 3° piano di C.so Sempione 27, Milano per registrare gli interventi delle associazioni che si volessero avvalere del supporto previsto dal vigente Protocollo d’intesa Rai-CoReCom, fino a un numero massimo di 24 accedenti.

Le Associazioni che presenteranno un video autoprodotto dovranno rispettare le seguenti indicazioni pervenute dal CPTV di Milano:

  1. Girare i video con i sistemi che producono file con estensione .mp4 (o anche con altre estensioni, purché accettate da RAI - vedi schema di domanda di partecipazione): .mp4 è la più comune;

  2. Effettuare la ripresa tenendo il cellulare in orizzontale e non in verticale;

  3. Pensare a un minimo di scenografia, cercando di rendere visibile il logo dell'associazione, soprattutto all'inizio del video, magari stampandolo o collocandolo sullo sfondo (possibilmente in formato .jpg);

  4. Porre particolare attenzione all’audio. Nell’autoprodotto è la parte più critica;

  5. Evitare i saluti del tipo “buongiorno” (in radio la messa in onda è serale). Preferibile: “bentrovati”;

  6. Presentarsi sempre e presentare anche gli intervistati o i partecipanti nei video interni: nome, cognome e associazione di appartenenza. Non potranno essere messi in onda contributi dove gli intervenuti non si presentano;

  7. Se ci sono più partecipanti, unire i vari contributi fino a un massimo di 5 minuti. RAI non può assemblare i singoli interventi;

  8. Registrare con una attenzione rivolta anche alla radio. Quindi evitare frasi del tipo “arrivederci”, “come vedete”, “al prossimo video” eccetera. “Dire” SEMPRE i contatti (sito web ed indirizzo mail dell'associazione o eventuali numeri telefonici della sola associazione), che, solo in TV, potranno ANCHE essere scritti. SOLO PER LA RADIO È OBBLIGATORIO registrare A PARTE, in audio, il TITOLO dell’intervento che in tv sarà invece scritto;

  9. Fornire al Corecom molte “coperture”, cioè immagini o anche video, sempre in formati accettabili da RAI, in modo appunto da “coprire” gli interventi girati col telefonino che, alla lunga, non sono molto televisivi.

 

Contenuti verificati il 9 maggio 2024

In allegato graduatorie e scadenze delle richieste pervenute.

Graduatorie 2024

Documento compresso - 520 KB

Graduatorie 2023

Documento compresso - 3,21 MB

Graduatorie 2022

Documento compresso - 1,94 MB

Graduatorie 2021

Documento compresso - 462 KB

Graduatorie 2020

Documento compresso - 581 KB

Graduatorie 2019

Documento compresso - 567 KB