News

12 April 2019

La rappresentazione delle donne nelle emittenti regionali: regole, monitoraggi e formazione

Si è svolto a Roma, presso la Associazione della Stampa Estera in Italia, il Convegno organizzato dall’associazione culturale “Donne in quota” insieme a “Rete per la parità”, volo a analizzare la figura della donna nelle emittenti regionali. A tal fine, sono stati invitati tutti i Corecom italiani, per descrivere la loro esperienza in tema di monitoraggio.

Al convegno hanno preso parte, tra gli altri, Rosanna Oliva de Conciliis, presidente della Rete per la Parità; Donatella Martini, presidente di DonneinQuota, associazione che si occupa di rappresentanza politica femminile e di rappresentazione delle donne nei media dal 2006. Graziella Rivitti, CUG MISE; Giovanni Scatassa, vicedirettore Marketing Rai; Fabrizio Berrini, segretario Aeranti Corallo; Michele Petrucci, presidente Co.Re.Com. Lazio; Stefano Cuppi, presidente Co.Re.Com. Emilia Romagna; Mario Cabasino, presidente Co.Re.Com. Sardegna; Lorena Saracino, presidente Co.Re.Com. Puglia; Annalisa D’Orazio, capogabinetto AGCOM.

La Presidente Marianna Sala, in rappresentanza del Corecom Lombardia, ha illustrato la ricerca svolta dal Comitato per accertare se l’immagine delle donne che appare nelle tv locali lombarde sia rappresentata in modo fedele.

Dal convegno è emerso il parere unanime del ruolo fondamentale che la televisione svolge ancora oggi nella formazione della coscienza del Paese, influenzando gli atteggiamenti e i comportamenti individuali e collettivi e di conseguenza favorendo o ostacolando la parità tra donne e uomini.