News

Monday 30 March 2020

COMBATTIAMO L'INFODEMIA

Siamo bombardati da un numero incontrollato di informazioni contraddittorie e confusionarie, in cui “sono omessi fatti essenziali (…) ci sono errori materiali (…) In tutte poi regna una strana confusione di tempi e di cose”, per dirla con il Manzoni, quando si riferiva alle fonti coeve alla peste del 1630 di Milano (di Marianna Sala)


Per approfondire

Thursday 26 March 2020

AGCOM: TAVOLI TECNICI CON GLI OPERATORI PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA CORONAVIRUS

Nuove iniziative dell’AGCOM per far fronte all’emergenza del Coronavirus. Il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha approvato un primo pacchetto di decisioni per garantire i servizi di pubblica utilità e far fronte alle necessità delle famiglie e delle imprese.


Una vera e propria ripartenza – ha commentato la presidente del CORECOM Lombardia, Marianna Sala – che segna il superamento della fase transitoria di fine mandato e che per effetto Decreto Cura Italia rimette l’Autorità nella pienezza della sua operatività, per contribuire al superamento dello stato di emergenza ed accelerare il ritorno alla normalità”.


Per saperne di più

Tuesday 24 March 2020

CORONAVIRUS - PERCHE’ RESTARE IN CASA: LA CONVINCENTE VIDEOSCHEDA DELLA POLIZIA DI STATO

Sono numerosi, in questi giorni, i contributi che vengono dal mondo della Pubblica Amministrazione  nella campagna  contro il coronavirus.

Ci piace mettere in evidenza oggi, perché venga conosciuta e  fatta ulteriormente conoscere,  la comunicazione realizzata dalla Polizia di Stato, reperibile sia sul sito istituzionale, che sul canale youtube, al link sottoriportato.

Si tratta di una video-scheda, della durata di 2 minuti e 17 secondi, che spiega con indubbia forza persuasiva l’importanza che ha il comportamento del singolo individuo nel propagare anche inconsapevolmente, o nel contenere il diffondersi dell’epidemia.

Un messaggio convincente, che richiama il singolo cittadino alla propria responsabilità per bloccare il contagio e guarire il Paese – ha sottolineato la Presidente del CORECOM Lombardia, Marianna Sala Un nuovo invito al rispetto delle regole e all’importanza di “restare in casa”, intesa come impegno civico per prevenire il rischio di altri contagi e dare la possibilità al sistema sanitario di fronteggiare meglio l’epidemia in corso salvando più vite possibili”.

https://youtu.be/S44eqlsJ6hs

Tuesday 24 March 2020

AGCOM ADOTTA LE PRIME MISURE ATTUATIVE DEL D.L. “CURA ITALIA”

Per far fronte alla crescita dei consumi dei servizi e del traffico sulle reti di comunicazioni elettroniche determinati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 è necessario intervenire tempestivamente con misure e iniziative, anche straordinarie, volte a garantire all’utenza la possibilità di usufruire pienamente dei servizi di telecomunicazione. 
In questa direzione vanno le prime misure adottate da AGCOM per potenziare le infrastrutture e garantire il funzionamento delle reti e l’operatività e continuità dei servizi.
 

Thursday 19 March 2020

AGCOM: PROCEDIMENTO SANZIONATORIO PER LA SOSPENSIONE DELLA PROGRAMMAZIONE DEI CANALI CHE OSPITANO LE TRASMISSIONI DI ADRIANO PANZIRONI

AGCOM ha deciso di avviare un procedimento sanzionatorio nei confronti delle società che editano i canali 61 DTT e 880 della piattaforma satellitare i quali diffondono il programma di Adriano Panzironi “Il Cerca Salute – LIFE 120”.

AGCOM ha altresì deliberato di avviare, in concerto con i Corecom, procedimenti nei confronti di tutte le emittenti locali private che continuano ad ospitare il format “Il Cerca Salute” nella propria programmazione o comunque le trasmissioni del Sig. Panzironi e le relative inserzioni pubblicitarie.


Due emittenti lombarde sono state già sanzionate nei mesi scorsi, su segnalazione del CORECOM Lombardia - ricorda la Presidente Marianna SalaIn questo caso si tratterebbe di reiterazione della condotta”.


Per saperne di più

Tuesday 17 March 2020

EMERGENZA CORONAVIRUS – AVVERTENZE CORECOM CONTRO LE FAKENEWS

Hanno raggiunto livelli preoccupanti le fakenews in rete sul contagio del coronavirus.

E’ vero che le principali piattaforme tecnologiche hanno recentemente adottato misure drastiche per combattere la diffusione di notizie false sul web e sui social network – sottolinea la presidente del CORECOM della Regione Lombardia, Marianna Sala - ma il fenomeno non accenna a diminuire”.

Continua

Tuesday 03 March 2020

EMERGENZA CORONAVIRUS - TELEFONIA E INTERNET - PIU'GIGA SENZA COSTI AGGIUNTIVI PER GLI UTENTI DELLE ZONE IN QUARANTENA

Gli utenti dei servizi di telefonia mobile e internet residenti nelle zone rosse, toccate dal coronavirus, potranno usufruire, per 30 giorni, di Giga extra illimitati, o comunque di pacchetti molto elevati, senza costi aggiuntivi.
Queste la risposta dei maggiori operatori della telefonia italiana all’appello lanciato dal Ministro per l’Innovazione tecnologica, Paola Pisano. ( https://innovazione.gov.it/coronavirus-la-digitalizzazione-a-supporto-delle-zone-rosse/ )
Una prima concreta prova di solidarietà – ha sottolineato la Presidente del CORECOM Lombardia, Marianna Salaper rendere davvero efficace l'utilizzo dello smart working anche dalle "zone rosse", le quali - già provate dall'emergenza virus - non devono essere danneggiate anche in termini lavorativi. Per ora si tratta di una iniziativa a brevissimo termine (solo 30 giorni), ma si auspica che venga prorogata per dare respiro alle aree già duramente colpite dal coronavirus”.


Per approfondire

Friday 28 February 2020

CORONAVIRUS E INFODEMIA: NON FACCIAMOCI CONTAGIARE

Nell’era dei social network, con il coronavirus ha fatto la sua apparizione anche un’altra forma di epidemia, quella da disinformazione, denominata infodemia. Si tratta – per spiegarla con la Treccani - della “circolazione di una quantità eccessiva di informazioni, talvolta non vagliate con accuratezza, che rendono difficile orientarsi su un determinato argomento per la difficoltà di individuare fonti affidabili”.


In altri termini, siamo bombardati da un numero incontrollato di informazioni contraddittorie: si va dai suggerimenti sulle misure preventive a quelli sulle prime cure, dalla svalutazione degli effetti del virus alla loro amplificazione, tanto da creare l’effetto “panico” e indurre le persone a svuotare gli scaffali dei supermercati. Si tratta di vere e proprie fake news, estremamente insidiose in quanto verosimili e capaci di seminare confusione e paura nella popolazione.


Per evitare la diffusione di questo contagio informativo, atteniamoci ad alcune regole-base, semplici ma efficaci:


  • prima di condividere, verifica: quando si condivide una notizia su un account social o la si diffonde attraverso chat e app di instant messaging, bisogna prestare molta attenzione; a volte, infatti, nella fretta di condividere o fidandosi di chi ci ha inviato un contenuto, diffondiamo inavvertitamente notizie false. E ogni notizia falsa che condividiamo si potrà diffondere capillarmente tra i nostri amici e gli amici dei nostri amici: una lunga catena che può causare confusione, nei casi peggiori rischi e pericoli per la società, influenzando scelte importanti come quelle in materia di salute e di politica, istigare odio, distruggere la reputazione di persone;
  • controlla l’URL, ossia l'indirizzo della pagina: spesso capita che siti di fake news utilizzino come escamotage l'avvalersi di url simili a quelli conosciuti dagli utenti;
  • controlla l’autore: occorre sempre verificare l’attendibilità dell’autore che ha scritto il post, controllare se ha firmato altri articoli che possono accreditarlo come “conoscitore” del tema; non diffondiamo notizie di autore sconosciuto (o catalogato tra gli “amici degli amici”), neppure se il messaggio ci è stato inviato da un amico o da una persona fidata;
  • controlla la fonte: le fonti non sono tutte uguali ed è importante fare riferimento sempre a quelle attendibili e accreditate.

Per evitare di trasformare l’allarme (sanitario) in allarmismo (incontrollato), è quindi importante non lasciarsi contagiare da questa epidemia cognitiva, ma - consapevoli che l’epidemia biologica è efficacemente monitorata – affidiamoci alle notizie ufficiali fornite dalle nostre istituzioni.


Primo tra tutti, consultiamo il sito di Regione Lombardia, costantemente aggiornato sull’evoluzione del virus:


www.regione.lombardia.it


Se ci atteniamo a queste semplici regole di buon senso e facciamo squadra, riusciremo a affrontare al meglio la sfida che ci attende.


Marianna Sala


Presidente CORECOM Lombardia