News

Tue Feb 05 14:25:00 CET 2019

Safer Internet Day 2019

La Presidente del Co.Re.Com. Lombardia Marianna Sala è intervenuta oggi sul tema “Tutela della privacy e identità digitale dei minori” in occasione del Safer Internet Day 2019, la cui manifestazione principale si è tenuta a Milano.

Per approfondire

Tue Jan 29 13:59:00 CET 2019

Tar Lazio: la PA informi i cittadini sul corretto uso di telefonini e cordless per evitare rischi alla salute

La presidente del Corecom Lombardia Marianna Sala ha commentato sul Quotidiano del diritto - Il Sole 24 Ore la sentenza n. 500/2019 del Tar Lazio, che impone alla pubblica amministrazione di informare i cittadini sul corretto uso di telefonini e cordless, con l'obiettivo di prevenire potenziali rischi per la salute e l'ambiente.

Leggi l'articolo integrale

Fri Jan 18 11:18:00 CET 2019

Combattere bullismo e cyberbullsimo

Combattere bullismo e cyberbullismo, anche con l'apporto delle neuroscienze e l'uso di linguaggi emotivi.
Presentato in Consiglio regionale della Lombardia il protocollo proposto dall' International European Institute of Neurosciences


Per approfondire

Wed Jan 09 16:12:00 CET 2019

NUOVO ASSETTO NELLA DIRIGENZA DELLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Nuovo assetto al vertice della struttura organizzativa e della dirigenza del Consiglio Regionale, nel cui àmbito è inserita la dotazione organica del Co.Re.Com.


Per approfondire

Thu Dec 20 12:30:00 CET 2018

REGIONE LOMBARDIA - VERTICE CORECOM-RAI IN ARRIVO PROTOCOLLO D’INTESA

Primo confronto in Regione, nella sede di Palazzo Pirelli, tra il rinnovato Comitato Regionale per le Comunicazioni, e  il nuovo vertice della sede Rai di Milano.


Per approfondire

 

Tue Dec 18 12:17:00 CET 2018

PROGETTO “GENERAZIONI CONNESSE” - SEMINARIO CON SAVE THE CHILDREN SULL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Che cos’è l’Intelligenza Artificiale? In che modo influenza le nostre vite? Quali sono i rischi e le opportunità  ? 

A questi e altri interrogativi ha fornito una prima risposta il seminario svoltosi in Regione, a Palazzo Pirelli organizzata  a cura di Save the Children, nell’ambito del progetto Generazioni Connesse, partner il Co.Re.Com. Lombardia.

“Un evento – come ha messo in evidenza la presidente del Co.Re.Com., Marianna Sala – che, al di là dei profili più squisitamente tecnici, ha consentito di mettere a fuoco le sfide etiche  che pone, con riferimento anzitutto ai più giovani, e i problemi legali, sociali  e politici che questa nuova tecnologia robotica solleva, in termini di affidamento, trasparenza, elaborazione dati e tutela della privacy”.

Il seminario ha approfondito in particolare il tema del “Machine Learning”, settore dell’Intelligenza Artificiale applicata alle macchine autonome e ai robot: dai telefonini dotati di sistemi di riconoscimento facciale e palmare, alle automobili semi-automatiche, ai dispositivi che rispondono ai comandi vocali, fino ai cd “smart-toys” in grado d’interagire con le persone e l’ambiente circostante, registrare suoni, scattare foto, registrare video e collegarsi con Internet.

Relatori  Daria Porretti, responsabile relazioni esterne del gruppo MIPU ed Emanuele Micheli della Scuola di Robotica di Genova. 

L’evento,  rivolto a professionisti dell’infanzia, ha visto un’ampia partecipazione di docenti, genitori, operatori del terzo settore, membri di organizzazioni e realtà che operano con i minori.

Tue Dec 18 11:23:00 CET 2018

CONCILIAWEB

CORECOM - PROSEGUE L'ATTIVITA PREPARATORIA PER L'AVVIO DEL NUOVO SERVIZIO PER LA SOLUZIONE ONLINE DEI CONTENZIOSI TRA UTENTI E OPERATORI TELEFONICI

PREVISTE ULTERIORI FULL IMMERSION A MILANO TRA AGCOM E CORECOM DEL NORD


Proseguirà anche nei primi mesi del 2019 l’attività preparatoria di Corecom Lombardia per assicurare le fasi iniziali di avvio, con il nuovo anno, di Conciliaweb, il nuovo servizio che permetterà la trattazione e la soluzione on-line dei sempre maggiori contenziosi tra utenti e operatori telefonici e delle pay tv, realizzato d’intesa tra l’Autorità per le Garanzie delle Comunicazioni e il Comitato Regionale per le Comunicazioni.


“Un’operazione che presenta complessità tecniche non comuni  – ha sottolineato la presidente del Co.Re.Com Lombardia,  Marianna Sala  -  che Ag.Com e Co.Re.Com intendono affrontare forti di adeguati standard tecnologici, per garantire  un nuovo servizio funzionale ed efficiente e che per questo sta richiedendo in queste settimane un impegno senza precedenti “. 


Sono previste ulteriori riunioni di lavoro del Co.Re.Com con l’avv. Ivana Nasti, dirigente dell’Ag.Com., responsabile del servizio ispettivo e del coordinamento nazionale dei Co.Re.Com. e full immersion che si terranno a Milano, presso la sede del  Consiglio regionale, a Palazzo Pirelli, tra i Co.Re.Com  di Lombardia Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, e  gli esperti di Ag.Com., guidati dal’avv. Enrico Maria Cotugno, Vice direttore dell’Autorità e responsabile del settore Garanzie e tutela dei consumatori.


L’attività preparatoria consentirà di ottimizzare le fasi iniziali di avvio della piattaforma che, secondo la tempistica prevista, entrerà nella piena fase operativa con l’inizio del 2019.

Fri Nov 23 10:04:00 CET 2018

CORECOM LOMBARDIA AL SEMINARIO AGCOM-FNSI SULLE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI E NELL’INFORMAZIONE AL TEMPO DELLA RETE E DEI SOCIAL

Adesione del  CORECOM Lombardia – intervenuto con la presidente Marianna Sala e il commissario Daniele Bonecchi -  al seminario promosso dall’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni venerdì 23 novembre nella sede della Federazione nazionale della Stampa italiana, a Roma, sui “giornalismi nella società della disinformazione”.

“Una preziosa opportunità di riflessione su un tema cruciale dell'epoca moderna”, come ha qualificato l’evento il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio inaugurale. 

“Un’iniziativa – come ha sottolineato il presidente dell’AGCOM, Cardani - con la quale l’AGCOM e i  CORECOM ribadiscono la propria mission istituzionale per le garanzie nelle comunicazioni e nell’informazione al tempo della rete e dei social”.

Al centro dei lavori,  illustrati dal presidente AGCOM, il processo di cambiamento del giornalismo, la facilità con cui le notizie sono alterate da processi di manipolazione e di falsificazione e dall'ibridazione tra finzione, intrattenimento e informazione, l’individuazione di  'una mappa delle criticità',  per arrivare ad individuare possibili 'terapie e vie d'uscita'.

Su queste problematiche, dopo il messaggio del  Capo dello stato, il seminario si è sviluppato  con le relazioni di Mario Morcellini, commissario AGCOM ('Idee e obiettivi per il rinnovamento del giornalismo'); Marco Del Mastro, direttore del Servizio Economico Statistico dell'Authority ('Le ricerche AGCOM sulla disinformazione') e con le 'Voci dalla professione': gli interventi di Andrea Riffeser Monti, presidente Fieg; Lucia Annunziata, giornalista e conduttrice televisiva; Alessandro Barbano, giornalista.
Dopo una relazione di Vito Tenore, consigliere della Corte dei Conti e docente della Scuola nazionale dell'amministrazione (Sna), su  'Malainformazione e responsabilità del giornalista',  nella sessione pomeridiana focus su 'Proposte e vie d'uscita dalla crisi', con il presidente di Confindustria RadioTv, Francesco Angelo Siddi; 'Esperienze internazionali', con il direttore della comunicazione esterna di Eni, Marco Bardazzi, e con il giornalista Michele Mezza; 'Confronto tra editoria tradizionale e digitale', con Paolo Liguori, direttore di TgCom24, e Laura Bononcini, Head of Public Policy di Facebook.

Il seminario AGCOM-FNSI del 23 novembre si è rivelato importante anche per la presentazione di  una indagine conoscitiva  inedita realizzata da AGCOM , condensata nel Rapporto  “NEWS VS. FAKE NEL SISTEMA DELL’INFORMAZIONE”  ha precisato la Presidente Corecom Marianna Sala.

Lo studio si è basato sui risultati emersi dall’analisi di un’enorme mole di dati provenienti da dataset relativi a diverse componenti dei sistemi dell’informazione: testate, fonti di disinformazione, giornalisti, e cittadini/fruitori di notizie.

Il rapporto parte dall’analisi statica e dinamica dell’informazione e della disinformazione prodotta in Italia, per poi porre l’accento sulle modalità di trattazione e diffusione delle notizie reali e false, nonché sui meccanismi di propagazione dei contenuti informativi, specie quelli fake, sulle piattaforme online.

Sotto il profilo della disinformazione, le analisi compiute mostrano un sistema nazionale che soffre la presenza di un volume di contenuti falsi mediamente più alto rispetto al passato, che ha raggiunto il livello massimo in corrispondenza del nuovo ciclo politico.

Più in generale, in Italia, il 57% della produzione di contenuti fake riguarda argomenti di politica e cronaca, mentre circa il 20% argomenti di carattere scientifico.

Si tratta di tematiche che presentano un forte impatto emotivo, possono risultare divisive e spesso, come nel caso delle notizie su scienza e tecnologia, non vengono trattate adeguatamente dal sistema informativo tradizionale.

Per chi fosse interessato a approfondire il tema, lo studio è disponibile a questo link.