Iniziative

Mon Oct 29 11:17:00 CET 2018

“Consiglieri per un giorno” - il progetto di educazione alla cittadinanza per gli studenti promosso dal Consiglio regionale CYBERBULLISMO E WEB REPUTATION - CORECOM PRESENTA INIZIATIVE PER SCUOLE LOMBARDE Prima assemblea di giovani e insegnanti che hanno affollato l’Auditorium Giorgio Gaber

L’iniziativa, promossa dal Consiglio regionale della Lombardia, fa parte del più ampio progetto dei percorsi di educazione alla cittadinanza rivolti agli studenti delle scuole lombarde.  In questo primo incontro,  la Presidente del Corecom Lombardia Marianna Sala è intervenuta sul tema del Cyberbullismo, presentando le attività di prevenzione e formazione promosse nell’ambito del servizio Help Web Reputation Giovani del Corecom Lombardia

Milano 29 ottobre 2018 - Come negli anni passati, considerato il successo dei progetti “Il Consiglio entra nelle scuole” e “Consiglieri per un giorno”, presso l’Auditorium Giorgio Gaber di Palazzo Pirelli, si è tenuta un’importante iniziativa che ha coinvolto circa 400 studenti  delle scuole lombarde.

In questo primo incontro, dei quattro previsti entro la fine di novembre,  la presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni Marianna Sala ha presentato il modulo formativo sul Cyberbullismo e la Web Reputation, che sarà approfondito da esperti qualificati direttamente nelle classi degli istituti scolastici che hanno scelto questo tema.

Sull’onda del successo ottenuto nelle precedenti edizioni - commenta a margine dell’incontro la presidente del Corecom Lombardia Marianna Sala - sono lieta di rinnovare l’impegno del Corecom sul tema della Web Reputation e del Cyberbullismo, continuando a promuovere le attività di prevenzione nelle scuole, per le quali abbiamo già svolto più di 600 corsi di formazione per circa 30mila studenti e 4000 docenti, coinvolgendo circa 250 scuole della Lombardia. Nel corrente anno scolastico - precisa la Presidente Sala -  i corsi partiranno dal mese di gennaio 2019, ma sono oltre 200 le scuole che hanno inoltrato domanda di adesione”.  

Nel corso dell’assemblea, la presidente Sala ha  presentato a studenti e insegnanti anche lo sportello Help Web Reputation Giovani, un’altra importante iniziativa promossa dal CORECOM.

Si tratta – ha aggiunto la presidente Sala – di un  esempio di aiuto concreto e di pubblico servizio totalmente gratuito, che che nel corso degli anni ha positivamente risolto oltre l’87% delle richieste inerenti la rimozione dei contenuti  lesivi della reputazione digitale (es. video, foto, commenti offensivi su chat, social, apps, etc).

I prossimi percorsi di educazione alla cittadinanza promossi dal Consiglio regionale per gli  studenti, comprendenti il progetto “Il Consiglio entra nelle scuole” e il progetto “Consiglieri per un giorno”,  si terranno nelle giornate di mercoledì 7 novembre, lunedì 19 novembre e mercoledì 21 novembre.

Thu Oct 11 10:15:00 CEST 2018

A Piccoli passi, Minori non accompagnati e cittadinanza attiva

Milano 11 ottobre 2018 – presso la Sala Gonfalone di Palazzo Pirelli si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Saggio: “A Piccoli passi, Minori non accompagnati e cittadinanza attiva”, dell'autrice Lucia De Marchi. Il volume, frutto di un tour-ricerca scientifica sul territorio nazionale, è finalizzato a monitorare le dinamiche dell'infanzia e adolescenza - minori non accompagnati.

A inizio dei lavori, i saluti istituzionali di Massimo Pagani, Garante per l’infanzia e l’adolescenza Regione Lombardia e l'intervento della Presidente del Corecom Lombardia, Marianna Sala che in tema di cittadinanza attiva, ha parlato anche dell'aiuto concreto che il Corecom svolge in particolare per gli adolescenti e i minori, sull'uso consapevole di Internet, attraverso lo "Sportello Help Web Reputation Giovani".

In tema di nuove disposizioni normative in materia di mediazione, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Lombardia e il Presidente della Camera di Mediazione Familiare, hanno presentato la sottoscrizione della Convenzione per la collaborazione nella trattazione dei casi sottoposti al Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Lombardia.

A dialogare con l’autrice, tra i convenuti sono stati invitati: l’Ufficio di presidenza, i Consiglieri regionali e assessori regionali, componenti della Commissione Consultiva del Garante per l’infanzia e l’adolescenza (Magistrati in rappresentanza dei TM e dei TO, e con rappresentanti del Terzo Settore, del MIUR, dell’ANCI, della Procura per i Minorenni e i Consiglieri nominati dal Consiglio regionale e le associazioni di categoria).

Tue Oct 02 10:04:00 CEST 2018

Tribunale di Milano “Cyberbullismo: l’attuazione della Legge 71/2017 a un anno dall’entrata in vigore”

Relatori

Aula Magna

Martedì 2 ottobre 2018, la Presidente del Corecom Lombardia avv. Marianna Sala, ha partecipato come relatrice al Convegno: “Cyberbullismo: l’attuazione della Legge 71/2017 a un anno dall’entrata in vigore”, organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Milano presso l’Aula Magna di Palazzo del Giustizia.

Dopo i saluti del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano, avv. Remo Danovi, della Vice Sindaco di Milano, dr.ssa Anna Scavuzzo, e dell’Assessora Regionale alle Politiche per la Famiglia, Genitoriale e Pari Opportunità, dr.ssa Silvia Piani, il convegno è proseguito con un’attenta disamina delle problematiche non solo giuridiche, ma anche sociali, psicologiche e pedagogiche tipiche del fenomeno del cyber bullismo.

Dal punto di vista giuridico, l’analisi è stata affrontata innanzitutto dalla Presidente del Corecom avv. Marianna Sala, nella relazione di apertura dal titolo “Cyberbullismo: inquadramento normativo. Efficacia e limiti della Legge 71/2017”. Successivamente, sono intervenuti il Dott. Raffaele Bianchetti, Giurista, Specialista in Criminologia clinica, Giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Milano, con la relazione “Cyberbullismo: un’analisi giuridico-criminologica”, nonché il Dott. Ciro Cascone, Procuratore della Repubblica Tribunale per i Minori di Milano, “I rischi del web: nuovi fenomeni e nuove domande”.

Da un punto di vista operativo-preventivo, sono intervenuti il Cap. Giovanni Colletti, Comandante Sezione Indagini Telematiche Comando Provinciale Carabinieri Milano, “Azioni di prevenzione e contrasto: esperienze di polizia giudiziaria” nonché il Vice Questore Aggiunto Lisa Di Berardino, Polizia Postale di Milano, “Il cyberbullismo: analisi e monitoraggio del fenomeno a un anno dall’entrata in vigore della nuova normativa”.

Da un punto di vista socio-psicologico, sono stati apprezzati gli interventi del Dott. Luca Bernardo, Direttore del Centro Multidisciplinare sul disagio adolescenziale ASST Fatebenefratelli Sacco, “Figure adolescenti: la vulnerabilità in rete” , nonché del Prof. Matteo Lancini, docente del Dipartimento di psicologia, Università Milano Bicocca; Direttore del Master in prevenzione e trattamento delle dipendenze da internet in adolescenza, “Figure adolescenti: sovraesposizione e ritiro sociale”.

Infine, hanno illustrato le attività di formazione nelle scuole attuate dall’Ordine degli Avvocati l’Avv. Valeria Gerla, Foro di Milano, “La legalità nel web, tra diritti e doveri”, nonché l’avv. Silvia Belloni, “L’ordine degli avvocati contro il cyberbullismo: la formazione nelle scuole”.

Moderatrice del convegno è stata la dr.ssa Paola D’Amico, giornalista del Corriere della Sera.

Programma

Wed Nov 15 09:17:00 CET 2017

Convegno “Cyberbullismo e comportamenti in Rete dei ragazzi: un viaggio da nord a sud”

Sala della Lupa

Presso la Sala della Lupa della Camera dei deputati,  si è svolto il Convegno “Cyberbullismo e comportamenti in Rete dei ragazzi: un viaggio da nord a sud” durante il quale sono stati presentati i risultati del  Rapporto “Web reputation e comportamenti a rischio online degli adolescenti in Italia”.

Lo studio realizzato dall'Università Cattolica di Milano, dalla Federico II di Napoli, da La Sapienza e LUMSA di Roma su iniziativa dei Co.Re.Com di Lombardia, Lazio e Campania, nell’ambito delle funzioni di vigilanza e tutela dei minori, raccoglie i risultati di una ricerca congiunta nelle tre regioni diretta a fotografare l’esperienza che i giovani mettono in atto quotidianamente online.

La ricerca condotta nel 2016 da OssCom (Centro di ricerca sui media e la comunicazione dell’Università Cattolica) per il Corecom Lombardia, estesa a Campania e Lazio, rileva i comportamenti in rete, le piattaforme di social media più frequentate e le pratiche comunicative più diffuse, ne segnala i comportamenti più rischiosi e le strategie più efficaci anche nella gestione della reputazione online dei giovani.

L’evento, cui ha assistito una platea qualificata di rappresentanti delle istituzioni, associazioni e addetti ai lavori, oltre a una nutrita rappresentanza di studenti, ha visto due panel, il primo dedicato alla presentazione dei risultati dell’Indagine (a cura degli autori della ricerca) e il secondo con protagonisti delle istituzioni (governo, parlamentari e  Commissari Agcom).

Comunicato stampa

Programma

Slide ricerca "Web reputation e comportamenti online degli adolescenti in Italia"

Ricerca "Web Reputation e comportamenti rischiosi online. L’esperienza dei giovani lombardi (un anno dopo)"

Wed May 31 10:40:00 CEST 2017

Convegno: “Cyberbullismo, Sexting, Web Reputation: la tutela dei Minori in Rete e sui media”

Rassegna Video

Italia 7GOLD (visualizza su Youtube)

TgR Lombardia (visualizza su Youtube)

RAI News 24 (visualizza su Youtube)

TGL Lombardia

Si è tenuto oggi, presso l’Auditorium Giorgio Gaber di Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia, il Convegno: “Cyberbullismo, Sexting, Web Reputation: la tutela dei Minori in Rete e sui media.

A fare gli onori di casa, l’ideatrice dell’evento e Presidente del Corecom Lombardia Federica Zanella che ha aperto i lavori con il saluto all’autorevole panel convenuto in rappresentanza del mondo delle Istituzioni, esperti del settore, della Scuola, dell’Associazionismo e del giornalismo: il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo e, tra gli altri, Luigi Casero (Viceministro dell’Economia e delle Finanze), Cosimo Maria Ferri (Sottosegretario alla Giustizia), Canio Giuseppe La Gala (Comandante Provinciale Carabinieri), Antonio Martusciello (Commissario A.G.Com.), Lisa Di Berardino (Vice Questore aggiunto della Polizia di Stato), Marco Valerio Cervellini portavoce polizia postale, Ciro Cascone Procuratore della Repubblica presso il tribunale dei Minori, Mariastella Gelmini, Luca Bernardo, i professori Ruben Razzante e Piermarco Aroldi e il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia Gabriele Dossena, solo per citarne alcuni.

Tante associazioni, dedite alla tematica da “Pepita Onlus” a “La banda degli onesti,” all’Osservatorio su Bullismo e Doping rappresentato dalla sua portavoce nazionale Paola Ferrari. Ma anche tanti testimonial d’eccezione che hanno voluto lanciare un messaggio in prima persona ai molti studenti presenti: dalla testimonianza di Javier Zanetti a quella di Paolo Picchio, padre di Carolina una delle prime giovani suicide a causa del Cyberbullismo, al giovane youtuber Leonardo Decarli che ha avuto esperienze dirette di Cyberbullismo, alla ex velina conduttrice Costanza Caracciolo sino a valenti atleti di Aeronautica Militare, Fiamme Azzurre ed Esercito.

«Sono particolarmente fiera che il Corecom che presiedo si occupi da anni del fenomeno del Cyberbullismo cui ora, finalmente, viene prestata sempre più attenzione, dando vita peraltro, nella regione del “Fare”, a uno sportello “Help Web Reputation Giovani”, servizio unico di aiuto concreto offerto ai cittadini a livello europeo, che compie esattamente 3 anni oggi, attraverso il quale abbiamo aiutato molti giovani in alcuni casi salvando probabilmente qualche vita» ha commentato la presidente del Corecom Federica Zanella «Perché le istituzioni devono essere accanto ai cittadini sempre, non solo quando si accendono riflettori su casi di cronaca, e i ragazzi che incontriamo a migliaia anche nelle scuole, ormai sanno che noi “ci siamo” per loro. Sempre. L’87% di risoluzione positiva tra le richieste di rimozione di fattispecie lesive, ossia video, foto, commenti offensivi, legate a cyberbullismo ma anche a sexting, e a altre problematiche di reputazione digitale, attesta la nostra presenza concreta ed efficace. Il fatto che tantissime personalità di grande rilievo oggi fossero presenti sta plasticamente a testimoniare come ci sia una sempre più ampia sinergia tra istituzioni, associazioni, esperti, genitori, fondamentale per tentare di debellare questa piaga che nella nostra società sta diventando sempre più significativa. Lo dimostrano anche i dati di alcune ricerche che abbiamo condotto, che acclarano come in due anni ci sia stata una crescita significativa del fenomeno, cifre senz’altro alimentate anche dal fatto che parlandone di più, più ragazzi hanno preso il coraggio di dichiarare, cosa fondamentale per ricevere aiuto. Saluto con gioia la legge nazionale che ha finalmente visto la luce dopo tanti anni di “gestazione”, una normativa che permetterà anche a noi del Corecom Lombardia di aiutare un numero sempre maggiore di giovani, e sono felice di aver contribuito per anni alla sensibilizzazione su questo fenomeno» ha concluso la presidente Zanella.

 

Visualizza il Comunicato stampa

 


 

Contenuti verificati il 10 aprile 2018