REFERENDUM POPOLARE CONFERMATIVO DEL 29 MARZO 2020: IN VIGORE LA PAR CONDICIO

Da mercoledì 29 gennaio 2020 in vigore la disciplina in materia di par condicio

È stato pubblicato sulla GU n.23 del 29 gennaio 2020 il DPR 28 gennaio 2020 Indizione del referendum popolare confermativo della legge costituzionale, recante: «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», che fissa la convocazione dei relativi comizi per il giorno 29 marzo 2020.

Pertanto a partire dal 29 gennaio 2020 e sino al 29 marzo 2020 sono in vigore le disposizioni di applicazione della normativa in materia di par condicio - previste dalla legge 22 febbraio 2000, n. 28 e ss. mm. e ii. nonché dal Codice di autoregolamentazione di cui al DM 8 aprile 2004 - che disciplinano i programmi di comunicazione politica, i programmi di informazione, i messaggi politici autogestiti (gratuiti e a pagamento) e i sondaggi politici ed elettorali sulle emittenti radiotelevisive locali. 

In particolare l’art. 9 della legge n. 28/2000 dispone che: «Dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla chiusura delle operazioni di voto, è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione, ad eccezione di quella effettuata in forma impersonale ed indispensabile per l’efficace svolgimento delle proprie funzioni».

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha approvato nella seduta del 13 febbraio la delibera n. 52/20 che fissa una serie di prescrizioni e adempimenti per garantire la par condicio nella imminente campagna referendaria, assegnando una serie di funzioni operative a livello regionale ai CORECOM.

L'atto interessa direttamente anche le emittenti radiofoniche e televisive locali, invitate ad attenersi alle indicazioni dell'Autorità pubblicate nel sito.

Per quanto riguarda i messaggi autogestiti, il termine per gli adempimenti previsti è stato fissato il quinto giorno successivo all'entrata in vigore della delibera AGCOM, che perciò, considerato che l’atto è stato pubblicato online dall'Autorità lo stesso 13 febbraio - sarà martedi  18 febbraio.

Per I messaggi politici autogestiti a pagamento, la delibera fa obbligo alle radio e alle TV locali di informare dell'offerta dei relativi spazi con un avviso da trasmettere almeno una volta al giorno nella fascia oraria di maggiore ascolto per 3 giorni consecutivi.

Per ulteriori adempimenti, si rimanda al testo integrale della delibera AGCOM, qui riprodotto
 
Delibera Agcom 52/20

Modelli MAG

Elenco emittenti che intendono trasmettere messaggi politici autogestiti (MAG) a titolo gratuito

 

 

Contenuti verificati il 20 febbraio 2020