Garanzie dell'utenza

LA PROTEZIONE DEI MINORI

Il Corecom Lombardia esercita funzioni di vigilanza sul rispetto delle norme in materia di tutela dei minori nel settore radiotelevisivo locale. Gli ambiti nei quali si esercita la tutela legislativa si riferiscono sia alla tipologia di programmazione sia ai tempi e alla durata delle trasmissioni nelle 24 ore.
Nel sistema di autoregolamentazione italiano sono previsti tre livelli di protezione:

  • generale    applicata in tutte le fasce orarie di programmazione, compresa quella notturna;
  • rafforzata    (dalle ore 7.00 alle ore 22.30) in cui il pubblico di minori è numeroso, ma si presume supportato dalla presenza di un adulto;
  • specifica    (dalle ore 16.00 alle 19.00) in cui si presume che il bambino non sia supportato dalla presenza di un adulto.

Per quanto riguarda la tipologia delle trasmissioni: di informazione, spettacolo, sport, costume, attualità, fiction (film, telefilm, cartoni animati, reality show, ecc.), compreso il mondo complesso della pubblicità, le emittenti televisive si sono impegnate nel rispetto della legislazione vigente e della libertà di informazione e di impresa, ad applicare il principio secondo cui “…i maggiori interessi del bambino devono costituire oggetto di primaria considerazione” (art. 3 Convenzione ONU).
Perciò il loro impegno sta nel non trasmettere programmi che possano nuocere gravemente allo sviluppo fisico, psichico  o morale dei minori o che presentano scene di violenza gratuita o insistita o efferata ovvero pornografiche (art. 34 del Decreto Legislativo 177/05 - Testo Unico della radiotelevisione.)
Nel caso in cui privati cittadini o associazioni intendano segnalare la messa in onda di scene discutibili o contrarie alle norme che tutelano i minori, possono compilare l'apposito modulo e inviarlo via fax, per posta ordinaria o tramite posta elettronica agli uffici del Corecom.

Nel modulo è indispensabile segnalare il nome dell'emittente televisiva oggetto di segnalazione, l'orario della messa in onda del programma, il titolo del programma e una breve descrizione della scena che si ritiene contrasti con le norme. La completezza di indicazioni è fondamentale in quanto è su questa base che il Corecom può procedere ad acquisire tramite la Guardia di finanza la registrazione del programma.
Successivamente il Comitato analizza il filmato e, nel caso in cui verifichi effettivamente una violazione delle norme, trasmette una relazione di merito all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, la quale procederà a sanzionare l'emittente.

Se invece il Corecom valuta l'infondatezza della segnalazione, si procede ad archiviare l'istanza.

In ogni caso il cittadino o l'associazione segnalante riceverà da parte del Corecom una comunicazione scritta circa l'esito della sua richiesta.

 

Contenuti verificati il 14 luglio 2017